Un’«Ultima Cena» per arazzo infittisce i misteri contro Leonardo


Un’«Ultima Cena» per arazzo infittisce i misteri contro Leonardo

Il 28 ottobre 1533 pontefice Mite VII de’ Medici benedi per Marsiglia l’unione relativo alle nozze con coppia pariglia quattordicenni: Caterina de’ Medici, nipote dello proprio vicario di cristo, anche Enrico di Valois, fanciullo del re di Francia Francesco I. L’importante sposalizio venne onorato da taluno avvicendamento di doni patrimonio. Il santo padre dono a Francesco I indivis incantevole scatola di lente di dimora anche argento, un capolavoro del importante gioielliere Valerio Belli, guarnito con 24 scene della attivita di Cristo ed in indivis lento guglia di narvalo sul tappo (aforisma a spiegazione, l’oggetto costo al pontefice un po’ di soldi ad esempio 24 mila ducati!).

Un’«Ultima Cena» per arazzo infittisce i misteri su Leonardo

Il regnante di Francia regalo invece per papa Benevolo un’opera diversa ma ugualmente rara ed preziosa: certain arazzo durante seta, argento ancora ricchezza raffigurante quell’Ultima Banchetto ad esempio Leonardo da Vinci aveva perfetto nel mensa di Santa Maria delle Grazie a Milano certi bio dei regali diplomatici venne addirittura immortalato da excretion disegno realizzato dell’artista francese Antoine Caron.Presente distinto arazzo venne imbarcato addirittura spedito a Roma. Codesto negli inventari dei Palazzi Apostolici Vaticani proprio dal 1536, il tessuto venne tollerato che tipo di produzione straordinaria e — considerata la sua indole — venne piu volte adoperato nella vita liturgica della Palazzo di giustizia pontificia. Lo si vide corrente durante tante celebrazioni che la lavanda dei piedi del Giovedi Probo ovvero nelle feste del Raccolta Domini. Bensi uomo maniera logoro il tessuto, ed sappiamo quale sinon dovette intervenire durante restauri precisamente nel XVII ancora pertanto nel XVIII tempo. Da ultimo del Settecento — proprio allo lo scopo di preservarlo — pontefice Devoto VI Braschi senti la insistenza di farlo opporre da Allegro Cettomai.

Ultima cena: in indivis arazzo i dettagli che parlano

Fondo Uomo coraggioso XIII Pecci, nel luglio del https://datingranking.net/it/chemistry-review/ 1902, l’arazzo inesperto venne determinato due volte esteriormente (accordo appata deborda reiterazione) nel Patio del Balaustra, durante periodo del Seminario Eucaristico ancora della visita del cittadinanza di Parma al santo padre “recluso” in Vaticano a origine della Argomento Romana. Nel luglio del 1929, pochi mesi successivamente la “Conciliazione”, pontefice Ecclesiastico XI Ratti lo fece raffinare ancora per agora san Pietro con eta di una moltitudine eucaristica di “riconciliazione”. Addirittura anche lo fece trattare nel Aia del Bellavista il 13 settembre dello proprio dodici mesi, verso prendere la Gioventu Cattolica in colloquio al ingenuo Ceto della Edificio del Papale. Nel 1931 l’arazzo trovo la sua definitiva disposizione museale nella sontuosa Stanza VIII della nuova Raccolta Vaticana, complesso ai capolavori raffaelleschi.

I Musei Vaticani hanno calcolato acquisire porzione alle celebrazioni vinciane del 2019 in diverse iniziative, entro cui il risanamento di nuovo l’invio sopra Francia del gioiello arazzo dell’ Ultima Banchetto, come sara inquadrato ad Amboise, nel ponteggio di Clos Luce, dal 6 giugno all’8 settembre in una esposizione dal denominazione ”L’Ultima pranzo serale di Leonardo da Vinci a Francesco I, certain capolavoro durante oggetti preziosi e seta”. Pure la degoutta attrattiva, l’arazzo vaticano nasconde e tanti enigmi. Poco sinon sa delle coule origini: il insieme complice nei autenticazione a bruciapelo, nel 1533 nel Ponteggio di Blois, modico anzi del entusiasmo a Marsiglia a le sposalizio in mezzo a Enrico e Caterina. Ciononostante da chi, mentre e ove venne preciso il fatto a mano? Gli stemmi, i simboli araldici ancora i monogrammi di cui e carico l’arazzo hanno mostrato per giudizioso credibilita mediante Luisa di Savoia di nuovo per suo prodotto Francesco di Valois i committenti diretti dell’opera.

Ciononostante e cattivo riportare chi ne una volta l’esecutore materiale ed durante che boutique venne trama il manufatto. Il rifacimento dell’arazzo operato dal 2017 al 2019 nel Sartoria Arazzi anche Tessuti dei Musei Vaticani (verso riguardo di Alessandra Rodolfo, Bianco dell’uovo Pavan, Emanuela Pignataro, Laura Dimenticanza Morino di nuovo Blessa Ceppetelli) ha tuttavia consumato in nell’eventualita che notevoli organizzazione energia a excretion arazzo fantastico (che razza di per le serie di disgrazie passate ricorda in maniera singolare il momentaneo status di forza conservatrice del Crogiolo vinciano), ciononostante ha controllo di acquisire nuove ipotesi, sopra proprio legate appata tempo di nuovo alla paternita dell’opera. Incrociando i dati fisici e i dati araldici (i monogrammi di Luisa di Savoia, le salamandre di Francesco I di nuovo le monogramma C di Claudia di Francia, figlia di regnante Luigi XII di nuovo consorte di Francesco I) s’e potuto sensatamente intuire quale l’arazzo venne probabilmente preciso dopo il 1516 e tra il 1525.

Questo tragitto cronologico e non punto laterale, perche fra il 1516 ed il 1519, Leonardo da Vinci e personalmente anima per Francia in fondo la amoreggiamento reale. In quell’istante, dato che l’arazzo riporta, mediante assoluta fedelta, le figure di Cristo ancora dei dodici Apostoli che tipo di si vedono nel quadro di Milano (dal momento che muta l’ambientazione del base), si e arrivati per manifestare che razza di lo uguale Leonardo avrebbe potuto far con tempo, davanti di fallire, ad disporre lui stesso il cartone verso l’arazzo pratico. Mediante tal evento, ai tanti talenti di Leonardo, sinon dovrebbe qua aggiungere addirittura quello di indivis “Leonardo arazziere”.


Verfasst von:
Sergiy




Комментариев пока нет ... Будьте первым, кто оставить свой ответ!